BS Aprile
2024

La Buonanotte

B.F. Disegno di Fabrizio Zubani

Un piccolo BRUCO

C’era una volta un piccolo bruco che strisciava risoluto con tutta la forza dei suoi minuscoli piedini in direzione del sole. Lo vide una cavalletta e, curiosa com’era, gli domandò: «Dove vai?»

Senza rallentare il passo, il bruco rispose: «Ho fatto un sogno questa notte: mi trovavo in cima a quella montagna e potevo ammirare tutta la valle. Mi è piaciuto molto quello che ho visto e ho deciso di realizzarlo».
«Sei impazzito? Come puoi pensare di arrivare lassù? Per te un sassolino è già un’enorme montagna, una pozzanghera un mare e un rametto una barriera insuperabile!»
Il bruchetto neanche l’ascoltava, contorcendosi e strisciando continuava a marciare.
Lo vide uno scarafaggio dalla lucida corazza nera: «Dove vai, bruco, così di fretta?»
Ansimando per la fatica, il bruco rispose: «Ho fatto un sogno e voglio realizzarlo. Salirò su quella montagna per guardare di là il nostro mondo».
Lo scarafaggio scoppiò in una grassa risata: «Non ci riuscirei neanche io con le mie lunghe e robuste zampe. Figurati tu, sgorbietto!» A forza di sghignazzare, si rovesciò a gambe in su, mentre il bruco continuava ad avanzare, un centimetro alla volta, con gran fatica.
Tutti quelli che lo incontravano, ragni, talpe, rane, fiori, perfino un topo non facevano che ripetere lo stesso ritornello: «Lascia perdere. Non ce la farai mai!»
Ma il bruco continuava. Le sue forze però diminuivano finché esausto si fermò per riposare, ma prima si costruì un rifugio per pernottare. Una specie di robusto sacco a pelo in cui si avvolse completamente. «Così starò meglio» si disse.
Tutti gli animaletti del bosco si radunarono per guardare la tomba di quello che consideravano l’animale più stupido del mondo, morto di fatica per realizzare un sogno sconsiderato.
Una mattina, con il sole che splendeva in modo speciale, si riunirono in tanti intorno alla tomba del bruco divenuta un monumento all’insensatezza, un ammonimento per i folli che si buttano in imprese impossibili. Improvvisamente si accorsero che quel guscio compatto si lacerava e ne emergevano due antenne e poi, piano piano, due stupende ali iridescenti attaccate al corpicino minuscolo di una farfalla che si librò in aria e spalancò le ali mostrandole in tutto il loro splendore.
Tutti gli animaletti tacquero confusi. Avevano avuto torto e si sentirono molto sciocchi.
Il bruco stava per realizzare facilmente il sogno per cui era vissuto, era morto ed era tornato a vivere: arrivare in cima alla montagna.  

Vi auguro sogni a non finire
la voglia furiosa di realizzarne qualcuno
vi auguro di amare ciò che si deve amare
e di dimenticare ciò che si deve dimenticare
vi auguro passioni
vi auguro silenzi

doc01387320240220110610_001
I fioretti di Don Bosco

La RICETTA di Mamma Margherita

05_bff9da2c
Il messaggio del Rettor Maggiore

Sono un SALESIANO e sono un BORORO

07_NMFV6200
Don Bosco nel Mondo

ACCOMPAGNARE alla VITA

11_shutterstock_2314937399
Tempo dello Spirito

Ciò che ci fa umani IL RISPETTO

12_Lingoane
Salesiani

Padre Lingoane TLAILE

19_elettricisti
Le case di Don Bosco

Il segreto del BORGO RAGAZZI Don Bosco

20_UHUMDRUMxSDB-09476
Nuovi salesiani

Josef PREVOR

23_Sogno
Entrate nel sogno

Venite a VALDOCCO

26_mNOT ang mamm margh
La storia continua

Un nuovo laboratorio e le VITI DI DON BOSCO

29_Immagine32009
Gli amici di Don Bosco

L’AMICO DIMENTICATO Don Pietro Merla

32_VideoCapture_20231121-130600
FMA

“Voglio essere FELICE COME LORO!”

Teacher,With,Male,Elementary,School,Pupil,With,Problem
Come Don Bosco

I verbi dell'educazione 5 - Tifare

Thoughtful,Girl,Sitting,On,Sill,Embracing,Knees,Looking,At,Window,
La linea d’ombra

Quando la noia fa paura

39_Immagine33005
La storia sconosciuta di Don Bosco

Il SOGNO dei NOVE ANNI

40_D Rinaldi +scuro
I nostri santi

Il Santo del mese - Il Beato Filippo Rinaldi

40_Immagine36475
I nostri libri

Una novità affascinante

41_Paolotti
Il loro ricordo è benedizione

Maria Ida Paolotti

42_RELAX aprile 2024 Schema
Il crucipuzzle

Scoprendo Don Bosco

43_Bruco copia
La buonanotte

Un piccolo BRUCO