BS Marzo
2024

I FIORETTI DI DON BOSCO

B.F.

Un BRACCIO al COLLO

(Per colpa di don Bosco)

Giuseppe Buzzetti, uno dei primi ragazzi da lui raccolti a Valdocco, ha raccontato un singolare episodio accaduto ai primi tempi dell’Oratorio, di cui era stato testimone. Ecco il suo racconto:
Quante volte ho visto don Bosco passare le notti intere ad ascoltare i giovani in confessione, e risvegliarsi al mattino seguente ancora seduto nello stesso confessionale dove si era posto al tramonto!
Una sera, vigilia di una grande solennità, erano suonate le 10 e c’era ancora un bel numero di penitenti da confessare.
«Andate a dormire, figlioli – disse loro don Bosco –. È molto tardi!»
«No, continui a confessarci, abbia pazienza», lo supplicavano i ragazzi.
Continuò, ma in breve tempo uno dopo l’altro tutti i ragazzi si addormentarono…
Anche don Bosco si addormentò, poggiando la testa sul braccio di un ragazzo di nome Gariboldi, mentre lo confessava. Il fanciullo aveva le mani giunte, e teneva l’avambraccio disteso e sporgente sul banco.
Verso le cinque del mattino don Bosco si destò e, visti tutti i giovani che dormivano adagiati per terra, si rivolse a Gariboldi che fino allora era rimasto sveglio: «Ormai è tempo che andiamo a riposare».
Ma nel dire così gli altri si svegliarono, e don Bosco dovette riprendere le confessioni…
L’indomani don Bosco, sceso in cortile verso le due pomeridiane, vide che Gariboldi aveva il braccio destro fasciato e legato al collo.
Gli domandò: «Che cosa hai fatto, caro Gariboldi, a quel braccio?»
E lui: «Oh, niente!», e non voleva dire nulla.
Don Bosco che lo conosceva come ragazzo piuttosto vivace, non si accontentò e volle assolutamente sapere che cosa avesse combinato.
«Se proprio lo vuol sapere, glielo dirò», rispose il ragazzo.
E narrò il fatto singolare.
Quel braccio era nero e livido da far compassione, perché durante la notte era rimasto a lungo immobilizzato tra l’inginocchiatoio e la testa di don Bosco. Il ragazzo, pieno di venerazione per il suo direttore, non aveva osato destarlo, benché quell’indolenzimento lo avesse fatto soffrire parecchio.

doc01342420240123152456_001
I fioretti di Don Bosco

Un BRACCIO al COLLO

05_007
Il messaggio del Rettor Maggiore

Il sogno di don Bosco è più VIVO che mai!

06_168A0255
Don Bosco nel Mondo

DOVE DIO PIANGE i salesiani ci sono

10_Shutterstock_2274179825
Tempo dello Spirito

«Come anche noi...» NON È FACILE CHIEDERE PERDONO

12_EN_820
invitato

Roman Jachimowicz Consigliere Regionale per Europa Centro Nord

16_Casermette abitate - anni Sessanta - Centro Don Bosco Alessandria
Le case di Don Bosco

ALESSANDRIA nonostante tutto

20_Farfan
In Prima Linea

Incontro con Don Marcelo Farfán Ispettore salesiano dell’Ecuador

23_Quadro San Giuseppe
La nostra Basilica

L’ALTARE di SAN GIUSEPPE

26IMG_20230930_155204
Salesiani

DON MARCO PANERO

28_Czartoryski-beato
Santi di famiglia

Beato don Augusto CZARTORYSKI

32_20230506_112729
FMA

UN ROBOT in aula

34_Shutterstock_44069101
Come Don Bosco

I verbi dell'educazione 4 - Risplendere

37_Shutterstock_2137935965
La linea d’ombra

Il sogno mancato della città

38_A2220201_Sogno_9_anni_DB_Pag_daMO_q1-immagini-1. (1)
La storia sconosciuta di Don Bosco

Il SOGNO dei NOVE ANNI

40_Markiewicz2
I nostri santi

Il Santo del mese - Il Beato Bronislao Markiewicz

41_IMG-20231231-WA0002
Il loro ricordo è benedizione

Don Luis Antonio Gallo

42_RELAX marzo 2024 Schema
Il crucipuzzle

Scoprendo Don Bosco

43_unnamed
La buonanotte

CHIODI