BS Febbraio
2024

La Buonanotte

B.F. Disegno di Fabrizio Zubani

Le MELE

Un gruppo di giovani manager che avevano terminato una settimana di aggiornamento correvano nei corridoi dell’aeroporto. Era venerdì sera e tutti volevano rientrare a casa per il week-end.

Avevano fatto tardi ed erano in ritardo. Il loro volo era già stato chiamato da un po’.

Stringevano valigette, biglietti e passaporto, correndo tra i corridoi dell’aeroporto.

All’improvviso, e senza volerlo, due di essi inciamparono in una bancarella di frutta e urtarono un cesto di mele.

Le mele caddero e si sparsero per terra.

Senza trattenersi, né guardando indietro, i giovani continuarono a correre, e riuscirono a salire sull’aereo.

Tutti meno uno.

Quest’ultimo si fermò provando un sentimento di compassione per la padrona del banco di mele.

Urlò ai suoi amici di continuare senza di lui e avvertì la moglie che sarebbe arrivato con il volo successivo.

Dopo tornò al Terminal e vide che tutte le mele erano ancora sparse a terra.

La sorpresa fu enorme, quando si rese conto che la padrona delle mele era una bambina cieca.

La trovò piangendo, con grandi lacrime che scorrevano sulle sue guance.

Toccava il pavimento, cercando, invano, di raccogliere le mele, mentre moltitudini di persone passavano senza fermarsi; senza che a nessuno importasse nulla dell’accaduto.

L’uomo inginocchiatosi con lei, mise le mele nella cesta e l’aiutò a montare di nuovo il banco.

Mentre lo faceva, si rese conto che molte cadendo si erano rovinate. Le prese e le mise nella cesta.

Quando terminò, tirò fuori il portafoglio e disse alla bambina: «Tu stai bene?»

Lei, sorridendo, annuì con la testa.

L’uomo le mise in mano una banconota da cento euro. Poi continuò: «Prendili, per favore. Sono per il danno che abbiamo fatto. Spero di non aver rovinato la tua giornata».

Il giovane cominciò ad allontanarsi e la bambina gridò: «Signore…»

Lui si fermò e si girò a guardare i suoi occhi ciechi.

Lei proseguì: «Sei tu Gesù…?»

Lui si fermò immobile, girandosi un po’ di volte, prima di dirigersi per andare a prendere il volo,
con questa domanda che gli bruciava e vibrava nell’anima:
«Sei tu Gesù?». 

Talvolta la gente ti confonde con Gesù?

2_can
I fioretti di Don Bosco

Il CANE GRIGIO delle suore

4_53425135996_e42224a6da_o
Il messaggio del Rettor Maggiore

E la stella si fermò su una SEDIA A ROTELLE

7_Immagine1512758
Don Bosco nel Mondo

Vietnam

11_Immagine1517970
Tempo dello Spirito

ESSERE AMABILI come don Bosco

12_102A4184
invitato

La mia storia. Vita e vocazione di don Francesco Marcoccio, direttore della Sede Centrale dei Salesiani.

17_Immagine1513852
Salesiani

Don Bosco nella TERRA COLORATA

20_Immagine1514954
Le case di Don Bosco

125 anni di presenza salesiana a BOVA MARINA

24_ApmenMult-6
Nuovi salesiani

DON ROMEO SALAMI. Nel cuore dell’Africa salesiana

28_IMG_20231123_120153
Ritratto di una salesiana

L’angelo dei LEBBROSI

32_vincenzo2
FMA

Mi chiamo VINCENZO

I verbi dell’educazione 3 – Parlare
Come Don Bosco

I verbi dell'educazione 3 - Parlare

36_Shutterstock_2377602763
La linea d’ombra

Persi nell’Infosfera

38_Immagine1517011
La storia sconosciuta di Don Bosco

Che fatica diventare PRETE!

40_PioIX
I nostri santi

Il Santo del mese - Il Beato Pio IX

40_Immagine13758
I nostri libri

I nostri libri

41_Rosin
Il loro ricordo è benedizione

Don Mario Rosin

42_RELAX febbraio 2024 Schema
Il crucipuzzle

Scoprendo Don Bosco

43_Le mele copia
La buonanotte

Le MELE