BS Gennaio
2024

FMA

EMILIA DI MASSIMO

Il grande cuore di SUOR GIUSEPPINA

Il premio Nobel dei missionari è stato assegnato a suor Giuseppina Carnovali, salesiana, apostolo dell’Amazzonia.

Ha sempre avuto un’attenzione particolare per i più bisognosi, accogliendoli con gentilezza, con il sorriso sulle labbra, la voce delicata e ferma, lo sguardo attento e perspicace ma materno, sempre pronta ad aiutare. Con la sua passione missionaria, ha sviluppato molteplici attività: dal non far mancare i pacchi alimentari per le famiglie indigene più povere (lavoro complesso in zone in cui procurarsi riso, fagioli, latte in polvere e zucchero è difficile e costoso), allo sviluppo di laboratori artigianali, al guidare i giovani al mondo del lavoro, per esempio operando nella radiofonia e installando pannelli solari.

Sono questi i tratti che caratterizzano suor Giuseppina Carnovali, Figlia di Maria Ausiliatrice dell’Ispettoria brasiliana Nostra Signora dell’Amazzonia, la quale da molti anni opera nell’Alto Rio Negro, una zona indigena in cui le Salesiane celebrano quest’anno i 100 anni di presenza missionaria. In questa realtà così povera di risorse umane e materiali suor Giuseppina svolge da molti anni la sua missione a favore dei più svantaggiati, come educatrice impegnata a promuovere la vita, anche se attualmente, a causa della salute cagionevole, vive a Manaus nella Comunità Santa Teresina. Il suo cuore missionario continua tuttavia ad ardere e a cercare modi creativi per essere al servizio di Dio a favore dei più poveri.

Suor Rosy Lapo, una missionaria che ha vissuto con suor Giuseppina in diverse Comunità, la descrive così: “è una persona molto delicata, con un cuore sensibile, una missionaria dedita a quello che fa, molto organizzata, precisa, apostolica, attenta a tutti, agli indigeni e soprattutto ai bambini, che sa accontentare e a cui offre sempre qualcosa, anche solo un bicchiere d’acqua per vederli felici. È una religiosa dalla spiritualità semplice e profonda, di fede ardente e fiduciosa e con grande devozione alla Madonna”.

Ma chi è suor Giuseppina? Nasce il 10 marzo 1941 a Rescalda, Milano. A 20 anni, piena di vigore e di entusiasmo, entra nell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice e percorre le tappe formative con un ardente desiderio di essere missionaria oltre confine. Il 5 agosto 1963, a Contra di Missaglia (Milano), emette la Prima Professione religiosa, realizzando il sogno di diventare suora salesiana: consacrata a Dio per i giovani. Da giovane suora si qualifica in Educazione Religiosa e come educatrice lavora nelle scuole elementari.

Ancora suora di voti temporanei, parte per il Progetto Africa, con destinazione Mozambico, e lì, nella città di Naamacha, emette i Voti Perpetui il 5 agosto 1971, all’età di 30 anni. Dopo alcuni anni di servizio missionario tra il tanto amato popolo mozambicano, torna a Roma per studiare Teologia Pastorale Missionaria all’Università Urbaniana, ricevendo un nuovo incarico dalla Madre Generale. Nel luglio 1977, parte per Belém do Pará, nel nord del Brasile, il suo nuovo campo di missione. Nel 1979, suor Giuseppina viene assegnata alle missioni di Rio Negro, in Amazonas, dove condivide la vita con le popolazioni indigene nelle varie comunità, a servizio come Direttrice, Economa, assistente e insegnante, sempre con entusiasmo, dedizione e responsabilità.

Quando i soldi fanno la felicità

Il Premio “Cuore Amico” è stato istituito nel 1991 dal sacerdote bresciano don Mario Pasini, fondatore della “Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus”, per richiamare l’attenzione sull’attività missionaria, silenziosa ma grandiosa opera della Chiesa per la promozione dei poveri del mondo. Ogni anno vengono scelte figure esemplari che, nel nome del Vangelo, abbiano saputo tutelare e promuovere la dignità della persona, il rispetto dei diritti umani di libertà e di giustizia, il superamento del razzismo. Dunque missionari che si sono donati interamente alla costruzione della “civiltà dell’amore”, come affermava papa Paolo VI.

La 33a edizione “Premio Cuore Amico”, quindi il “Premio Nobel” dei missionari – è stato consegnato come da tradizione a Brescia (Lombardia) alla vigilia della Giornata Missionaria Mondiale, il 21 ottobre 2023, “in riconoscimento della preziosa opera svolta, la quale rende testimonianza dell’impegno della Chiesa per la promozione dei più poveri”.

In tale cornice, suor Giuseppina riceve il premio “Carlo Marchini”, indetto dall’Associazione “Carlo Marchini onlus per le opere salesiane a favore dei bambini poveri del Brasile”. I diecimila euro del premio diventeranno un aiuto concreto per proseguire un’opera che l’ha vista impegnata su fronti molteplici: dal sostegno alimentare alle famiglie indigene più povere allo sviluppo di laboratori artigianali all’avvio dei giovani al lavoro. Una significativa testimonianza di come si possa utilizzare il denaro per sviluppare la solidarietà, ovvero l’unico modo per essere autenticamente felici!       

trenooooooooo
I fioretti di Don Bosco

Il testamento di DON BOSCO

4_IMG-20231118-WA0398
Il messaggio del Rettor Maggiore

Un anno di SOGNI dall’ALTO

8_IMG_20230923_165753
Don Bosco nel Mondo

Il giovane parroco della selva sui SENTIERI di DON BOLLA

Calendar,Schedule,List,At,Desk,And,In,Mobile,Phone
Tempo dello Spirito

Il metodo RAMPA di LANCIO

Group,Of,Diverse,People,Using,Their,Phones
invitato

Don Gildasio Mendes

16_IMG-20230803-WA0004
Salesiani

Con gli occhi di DIO

21_a7475531-5e63-48e1-83bc-265040547262
FMA

Il grande cuore di SUOR GIUSEPPINA

22-23_It
Poster

Il Poster: Strenna 2024

24_Immagine1503403
Le case di Don Bosco

LA CROCETTA quasi un’epopea

29_LeTappeTreVie-CAMMINO-ALTO
Proposte

Don Bosco e le COLLINE TORINESI

32_maria ausiliatrice10
Musica

Cantare la STRENNA

35_iStock-166010937
Come Don Bosco

I verbi dell'educazione 2 - Fare famiglia

Surreal,Enigmatic,Picture,On,Canvas
La linea d’ombra

L’uomo nello specchio

38_Immagine1505319
La storia sconosciuta di Don Bosco

Don Bosco sempre attento alle NOVITÀ del SUO TEMPO

40_Laura8
I nostri santi

Il Santo del mese - La Beata Laura Vicuña

41_Immagine1506183
Il loro ricordo è benedizione

Don Francesco Meotto

42_RELAX gennaio 2024 Schema
Il crucipuzzle

Scoprendo Don Bosco

43_Fumato copia
La buonanotte

L’uomo che si fumò LA BIBBIA